La nuova disciplina per i Compro Oro

Dal 5 luglio è in vigore la nuova disciplina dettata dal decreto legislativo 25/05/17 n 92, finalizzata a garantire la piena tracciabilità delle  compravendite e permute di oggetti preziosi usati.

Nuovi adempimenti :

  • Tutti gli operatori che svolgono attivita' di compro oro in via esclusiva, secondaria o occasionale, dovranno essere iscritti nel Registro degli Operatori compro oro, all'uopo istituito presso l'OAM (Organismo Agenti e Mediatori creditizi). L'iscrizione al Registro è in ogni caso subordinata al possesso della licenza per l'attività in materia di oggetti preziosi prevista dall'art. 127 Tulps 
  • Identificazione del Cliente, mediante riscontro di documento di identità
  • Operazioni in contanti solo entro i 500 euro e creazione di un CC bancario o postale esclusivamente dedicato alle transazioni
  • Predisposizione di una scheda dettagliata, numerata progressivamente e recante una serie di informazioni ed elementi elencati in dettaglio dall'art. 5, comma 2 (indicazione dati identificativi cliente, sintetica descrizione dell'oggetto prezioso ecc.)
  • Conservazione dei dati acquisiti per un periodo di 10 anni
  • Obbligo di segnalazione delle operazioni sospette all'UIF (Unita' di Informazione Finanziaria)

Le sanzioni, non attualmente applicabili in tale fase transitoria, vanno da 2000 a 10000 euro, reclusione da 6 mesi a 4 anni, per la mancata iscrizione nel Registro; da 1000 a 10000 euro per l'omessa identificazione del Cliente; da 5000 a 50000 euro per l'omessa segnalazione di operazioni sospette.

 

Condividi su